La mentalità e un po’ di storia lituana

Estate 2016: viaggio in Lituania

A questo punto c’è da chiedersi come sia la mentalità, se sia arcaica come la loro lingua.

Un sostrato c’è, indubbiamente, tanto che questa civiltà ha ancora tratti matriarcali, che risalgono alla più remota antichità.

Per esempio, in discoteca, le ragazze invitano a ballare disinvoltamente i maschi. Solo un sostrato?

fto storica ribbentrop con stalin su sfondoÈ che ci sono conseguenze del totalitarismo comunista, che queste popolazioni hanno dovuto subire: nel 1939 ci fu un accordo di alleanza tra Stalin e Hitler, chiamato il Patto Molotov – Ribbentrop, per spartirsi la Polonia e i Paesi baltici. I nazisti invasero da Ovest, i comunisti da Est, e la Lituania conobbe prima l’occupazione nazista, poi, dopo la disfatta di Hitler, l’occupazione stalinista. Così i partigiani lituani iniziarono la lotta contro il nazismo, poi proseguirono la lotta contro il comunismo, una volta arrivato Stalin. Le conseguenze furono dure e facilmente immaginabili.

Comunque, per chi voglia capire, consiglio “1984” di G. Orwell.

Per chi vuole saperne di più, consiglio Lessico Baltico.

Nota. La foto in Home page è AFP photo/Petras Malukas e rappresenta un flash-mob a Vilnius.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *